Comunità Montana Alto Canavese

Ti trovi in: Home Medioevo delle Alpi Ribordone

Ribordone

Ribordone - Santuario di Prascondù Il monumento più significativo di Ribordone, raggiungibile attraverso la suggestiva strada che, dirigendosi verso l'Alta Valle Orco, si diparte sulla destra nei pressi di Sparone, è il Santuario di Prascondù (1321 m) edificato nel 1620,le cui origini sono legate ad un evento miracoloso.

La chiesa custodisce una secentesca icona in legno raffigurante la Madonna di Loreto alla quale è dedicata.

Di grande importanza, il 27 agosto, la festa del Santuario con vasta partecipazione di fedeli ed il tradizionale incanto degli oggetti donati dai partecipanti.

Proprio qui il Parco Nazionale Gran Paradiso sta allestendo un Ecomuseo della religiosità popolare.


La casa Forte di Pertia
 
Ribordone - La casa Forte di Pertia Di grande interesse le rovine della casa forte o "castello" di Pertia (o Pertica), situata a 1225 m e raggiungibile con un paio d'ore di cammino attraverso un bel bosco di conifere da Ribordone, con qualche ora in più da Sparone e da Locana.

Si dice che questa fortezza sia appartenuta a re Arduino e che fosse collegata alla Rocca di Sparone.
Durante la guerra del Canavese che contrappose Valperga e San Martino vi fu la conquista, nel 1339, della casaforte di Pertia ad opera di Giovanni Valperga il Maggiore, grazie alla complicità degli abitanti del luogo, evento che cambiò i rapporti di forza tra le famiglie rivali a tutto vantaggio dei Valperga.

Il castello di Pertia è fantasiosamente disegnato e descritto come fortissimo castello dal cronista Azario nel suo De Bello Canepiciano del 1362. Oggi sono ancora visibili gli antichi portali trilitici medioevali e la caratteristica imponente muratura in pietra a spina di pesce.